Dibattiti, spettacoli e veglie notturne per «Harry Potter»

Pier Francesco Borgia

Il sistema sanitario britannico ha constatato, dati alla mano, che Harry Potter - con tutto il suo bagaglio di maghi, stregonerie e duelli fantastici - fa bene alla salute. Soprattutto a quella dei più piccoli. Ogni volta che in libreria arriva un nuovo episodio della saga inventata dalla Rowling, infatti, gli ospedali inglesi registrano una drastica riduzione (oltre il 20 per cento) di infortuni tra i piccoli sudditi di Sua Maestà. Chissà se la stessa cosa può dirsi anche del pubblico formato dai giovani lettori italiani. Da sabato potremmo, comunque, metterci lì e fare la conta. Venerdì, infatti, esce in tutta Italia l’ultimo volume del maghetto inglese. (Harry Potter e il principe Mezzosangue di J. K. Rowling, edito da Salani). I pronto soccorso della capitale sono avvertiti: potrebbe essere un fine settimana di tutto riposo. Per l’occasione non assisteremo, forse, ai «riti anglosassoni» delle lunghe code in attesa di fronte alle vetrine delle librerie accaparrarsi le prime copie del romanzo. Tutto il resto, però, fatto di battage pubblicitario, kermesse editoriali e spettacoli per bambini sarà organizzato al meglio per non sfigurare di fronte ai colleghi d’oltralpe e d’oltremanica (per non dire d’oltreoceano).
L’epicentro del terremoto Harry Potter si registrerà, per essere precisi, a piazza Santi Apostoli. Non si tratta di una scelta casuale. La piazza, infatti, ospita la più grande e meglio organizzata libreria per bambini che possa vantare la capitale. È proprio di fronte alla Mel Giannino Stoppani che a partire da questa sera alle 22 inizierà la lunga e spettacolare kermesse dedicata al celebre maghetto. Dopo due ore dall’inizio dei festeggiamenti saranno messe in vendita le copie del libro. E proprio allo scoccare della mezzanotte, e quindi con l’Epifania, partirà la sesta avventura degli allievi di Hogwarts in versione italiana.
Piazza Santi Apostoli sarà animata da una grande festa seguita dalle speaker del programma «Citofonare Play» di PlayRadio, Flavia Cercato e La Giada, ed animata da importanti ospiti come la psicopedagogista Maria Rita Parsi il nostro Vittorio Macioce (che ha inserito il piccolo Harry Potter nell’eletta schiera dei «numeri primi» della letteratura in compagnia di personaggi del calibro di D’Artagnan, Sherlock Holmes e Dracula). Nei tendoni predisposti per l’occasione, in piazza e in libreria, ci saranno maghi e animatori, zucchero filato e popcorn, intrattenimenti e sorprese.
«Abbiamo scelto Roma per festeggiare l’arrivo del nuovo Harry Potter per la bellezza e l’unicità di questa città, che ci sembrava una cornice perfetta - commenta Luigi Spagnol, amministratore delegato del gruppo editoriale Mauri Spagnol e presidente della Adriano Salani Editore -. Inoltre volevamo riconoscere alla città la grande attenzione che sta dimostrando per il mondo dei libri, ringraziandola del suo impegno reale nei confronti della cultura, del sistema editoriale e delle librerie».
Porte aperte anche alle Messaggerie Musicali di via del Corso dove da domani a mezzanotte verranno messe in vendita le copie del libro. In questo caso l’evento sta proprio nell’apertura notturna della libreria. Uno spettacolo già di per sé affascinante e connotato da un ottimismo senza pari.
Alla Feltrinelli di Galleria Colonna invece hanno deciso di premiare i primi 5mila acquirenti del libro regalando loro un poster. Il tutto a partire, in questo caso, da domani mattina alle 11.