Dibattiti in tv: niente Veltroni e Berlusconi da Lucia Annunziata

Dopo "Porta a Porta" esplode il caso "In 1/2 ora" su Raitre. I candidati premier del Pd e del Pdl non prenderanno parte alla trasmissione. Scoppia la polemica. La giornalista: "Farò quello che decide l'azienda"

Roma - Nuova polemica politica sugli spazi in tv in vista del voto del 13 e 14 aprile. Dopo "Porta a Porta" esplode il caso "In 1/2 ora" di Lucia Annunziata. Sia il candidato premier del Pd Walter Veltroni che il candidato premier del Pdl Silvio Berlusconi non prenderanno parte alle ultime due puntate del programma condotto dall’ex presidente della Rai sulla terza rete la domenica pomeriggio. Domenica prossima era prevista la partecipazione di Veltroni e la successiva quella di Berlusconi. A quanto pare sarebbe stato il candidato premier del Pdl a far sapere che non avrebbe preso parte al programma, e di conseguenza - per una questione di applicazione delle norme della par condicio - l’appuntamento televisivo previsto con il candidato premier del Pd è stato cancellato, con una decisione pressochè obbligata da parte del vertice di viale Mazzini. Alla richiesta di commentare l’accaduto, Lucia Annunziata ha detto che farà "quello che decide l’azienda. Il bene dell’azienda è la cosa migliore, lo dico senza polemica alcuna e peraltro da ex presidente Rai".

Adesso si dovrà decidere di cosa si occuperà "In 1/2 ora" nelle ultime due domeniche che precedono il voto: spazio ad altri candidati premier o comunque esponenti politici di punta dei due principali schieramenti oppure temi completamente avulsi dalla politica? Il voto si avvicina ma a tenere banco sono, come non mai, le polemiche sui dibattiti in tv.