Il dibattito sulla sfida politica di questi giorni

2LA GUIDA «SBAGLIATA»
Noi, mossi dal cuore

non dall’apparire
Gentile Direttore, le scrivo in merito all'articolo apparso oggi sul giornale «Cento voci per dire si al governo e no ai traditori». Poche righe per chiarire che la Sig.na Alessandra Luti non ha guidato il partito dei giovani durante la manifestazione, considerando che il gruppo già si guida da sé con l'impegno dei giovani aderenti e la guida dei relativi coordinatori. Posso dichiarare con certezza (dato che sono un'iscritta attiva al partito) che la Sig.na Luti non riveste un ruolo da coordinatrice o anima del partito.
Il mio non vuole essere un attacco diretto alla persona della Sig.na Luti (verso la quale provo simpatia), ma una difesa giustificata verso giovani, tra cui la sottoscritta, che si danno veramente da fare con dedizione e costanza, mossi più dal cuore che dal desiderio di apparire.
Cordiali saluti.
Eleonora Armaroli
2FINI AL DUCALE/1
Un convegno

autoreferenziale
Spett. Redazione,
l’11 dicembre ho assistito a Palazzo Ducale all'incontro organizzato dall'Associazione Janua dal titolo «Il Futuro dei Giovani». L'oggetto dell'incontro era la promozione di una «Carta Etica di Principi Educativi Fondamentali». Dalla conferenza dove si sono avvicendati vari oratori ed in chiusura vi è stato l'intervento dell'On.le Fini; questi «Principi Educativi Fondamentali» non sono stati per niente palesati.
Avrei voluto sapere se l'etica in oggetto è di tipo cattolico o laicista; tenuto conto della presenza dell'On.le Fini, propenderei per la seconda ipotesi. Avrei voluto fare qualche domanda in proposito ma il tutto era di stampo propagandistico ed autoreferenziale; quindi, senza spazio per un dibattito.
Cordiali saluti.

2FINI AL DUCALE/2
Non c’erano politici

ma gente interessata
Caro Direttore,
dopo una settimana di polemiche e strumentalizzazioni su tutti i principali giornali della Liguria, vorrei rivolgermi a quanti hanno seguito l'organizzazione del convegno di Janua intitolato «Il Futuro e i Giovani». È stato scritto che si sarebbe trattato di un braccio di ferro fra Fini e Scajola dalla stessa sala in differita, quando invece «la sfida»,se mai ce ne fosse stata una, riguardava il Pdl al Ducale e Futuro e Libertà con la loro manifestazione politica, nella loro sede alla Fiumara.
Si era scritto che Fini avrebbe strumentalizzato i temi del nostro convegno e che avrebbe usato il «palco» di Janua per attaccare il governo, quando invece ha apportato il suo contributo di carattere puramente istituzionale. Si è poi scritto che la sala era piena di politici di sinistra (erano 3 Burlando incluso).
Tutto questo per segnalare al lettore che al Ducale si è svolta una bella manifestazione su temi concreti con 800 persone che non erano del Pdl, e tantomeno del Fli.
Erano amici e soci di Janua, del Prof. Testino e della dott.ssa Ancarani interessati al tema culturale dell'evento.
La notizia è che un gruppo di ragazzi ha realizzato una manifestazione alla quale ha partecipato il Presidente della Camera, in un momento politico delicato, richiamando l'attenzione di tutti i mezzi di informazione. Tutto questo possibile grazie ad un medico, il Prof.Gianni Testino che ha voluto valorizzare la nostra passione per il confronto rendendo Janua protagonista.
Quando queste poche righe verranno pubblicate si sarà già svolta (lunedì 13 Dicembre) la tavola rotonda «L'evoluzione del Quoziente Familiare» a Palazzo Tursi nella quale abbiamo coinvolto esponenti del Pdl, del Pd, delle Associazioni e delle istituzioni comunali al fine di ricercare insieme un modo per applicare il «Quoziente Parma» anche a Genova.
Questo, a dimostrazione che Janua è associazione libera, che non è legata a partiti o movimenti e tantomeno non è fedelissima di leader politici.
È semplicemente una realtà associativa che valorizza e ricerca proposte su temi di interesse generale, coinvolgendo la società civile in un dialogo costruttivo.
Tutto questo è raccontato e testimoniato da foto, video e articoli di giornale consultabili alla pagina www.janua.org da cui si può comprendere l'entità e la qualità del nostro lavoro.
Nel 2011 sarebbe per noi un onore poter ospitare l'On. Dott. Gianni Letta per un convegno dal titolo «La Ragion di Stato».
Luca Marchesi
Presidente Associazione Janua
2LA GIORNATA DECISIVA
Il traditore Fini

pensi ai camaleonti
Per non sentirsi solo
il traditore Fini
si è inventato il terzo polo
con Rutelli e con Casini,
ha fatto le addizioni
sono forse ottantasette
e con le opposizioni
fan trecentodiciassette.
Con questo risultato
vorrebbe poi andare
dal capo dello stato
a farsi nominare.
Però non sempre i conti
risultano corretti:
pensi ai camaleonti
e... «chi la fa l’aspetti».
Antonio Urbano