DIBATTITO Vallanzasca, Provocazione della Lega: "Ora boicottiamo il film"

Domani esce il nuovo film di Michele Placido. Il leghista Cavallotto: "Dopo aver pubblicizzato la mafia in
tutto il mondo, eleva a
eroe lo spietato assassino Renato Vallanzasca&quot;. E propone: &quot;Boicottare il film&quot;. <strong>Sondaggio <a href="/sondaggio_1a.pic1?PID=149">Giusto esaltare un criminale?
</a></strong>

Roma - Ha fatto discutere ancor prima di arrivare nelle sale cinematografiche. E dividerà sempre di più a partire da domani, quando sarà visibile in tutta Italia. Perché Vallanzasca - Gli angeli del male, il nuovo film di Michele Placido, è destinato a far discutere. Se poi a gettare benzina sul fuoco ci pensa il deputato della Lega Nord, Davide Cavallotto, lo scontro è assicurato.

Alla vigilia dell'iscita del film l'esponente del Carroccio ha infatti lanciato una provocazione non da poco: boicottare la nuova pellicola di Placido. "Dopo aver pubblicizzato la mafia in tutto il mondo e reso celebre da Nord a Sud la sanguinaria Banda della Magliana di Roma, non ancora soddisfatto il cattivo maestro Michele Placido è salito in cattedra per elevare a eroe lo spietato assassino Renato Vallanzasca - ha spiegato il deputato leghista - utilizzare giovani e affascinanti attori allo scopo di sdoganare l’immagine di personaggi che dovrebbero cadere nell’oblio per i crimini commessi è un insulto alla memoria delle vittime e una crudeltà verso i loro parenti".

"A pochi giorni dall’uscita dell’ultimo film del regista del male, troviamo - hya continuato Cavallotto - questi rifiuti dell’umanità che dispensano consigli ai giovani e rilasciano interviste su giornali e televisioni. Adesso ci mancava solo la madre di Renato Vallanzasca a chiedere la grazia per il figlio al capo dello Stato". Da qui la proposta. Il deputato del Carroccio ha invitato "tutti ad avere un po' di rispetto per chi ogni giorno piange le vittime di questi carnefici" e, quindi, a "boicottare queste strumentali e false rappresentazioni cinematografiche".