Dichiaravano redditi bassi per non pagare il ticket

Imprenditori, commercianti e professionisti dichiaravano un reddito inferiore a quello realmente posseduto per ottenere l’esenzione dei ticket Asl. Li hanno scoperti gli uomini della Guardia di finanza del comando provinciale di Latina. L’attività ha consentito di scoprire trenta persone che, presentando false autocertificazioni e affermando di avere redditi inferiori a 36.500 euro, ottenevano prestazioni sanitarie gratuite. Sono stati denunciati per truffa ai danni del servizio sanitario. È stata accertata, finora, una truffa per decine di migliaia di euro ma sono in corso ulteriori accertamenti sulle prestazioni erogate a chi aveva presentato la documentazione falsa.