Dichiarazione choc della cantante Lily Allen: "Sniffare cocaina? Niente controindicazioni"

In un’intervista rilasciata a un giornale la giovane cantante britannica ha difeso a spada tratta
l’assunzione quotidiana della polvere bianca: "In un’intervista rilasciata alla
versione inglese di Metro, la giovane cantante britannica ha difeso a spada tratta
l’assunzione quotidiana della polvere bianca"

Londra - Nessuno crede che ciò che dicono i cantanti vada preso per oro colato. Un conto sono le canzoni - i cui testi si possono discutere fin che si vuole ma restano canzoni - altra cosa sono le dichiarazioni per così dire "fuori onda". Il problema è che spesso i divi della musica più amati dai nostri ragazzi vengono presi a modello dai più giovani e, proprio per questo, ciò che dicono può assumere una certa importanza. Una giovane cantante inglese, Lily Allen, ha perso l'occasione per stare zitta. L'ha fatto parlando di droga. "Sniffare cocaina non ha alcuna controindicazione" ha detto la Allen. In un’intervista rilasciata alla versione inglese di Metro, la giovane cantante britannica ha difeso a spada tratta l’assunzione quotidiana della polvere bianca.

Basta sensazionalismo "Conosco tantissime persone che ne fanno uso almeno tre volte a settimana senza ripercussioni sulla loro vita lavorativa e privata", ha insistito la Allen senza indugiare nei particolari, sottolineando che nessuno ha il coraggio di rivelare l’aspetto "positivò della cocaina". "Spero che la gente smetta di fare del sensazionalismo su questo argomento", anche perché "è un dato di fatto", ha concluso la cantante 24enne. La cosa assurda è che, mentre la Allen dice di non fare sensazionalismo, dall'altro è lei stessa che lo fa, arrivando addirittura a dichiarare il falso, cioè che "la droga non ha alcuna controindicazione". Libera, la cantante, di rovinare la proppia vita come meglio crede. Ma sparare menzogne a ruota libera, forse, sarebbe meglio evitarlo.