Le diciotto buche a «tutti i costi»: ecco quanto si spende per giocare

Sta per arrivare la primavera ed è finalmente tempo di golf. Nel 2007 i tesserati sono notevolmente cresciuti e la voglia di cimentarsi su green e fairway sta ormai contagiando - ed era ora - tutti gli strati della popolazione italiana: grandi e piccini e, soprattutto, ricchi e poveri. Proprio così: basta con il cliché che il golf sia per quei pochi eletti che possono permettersi di spendere cifre proibitive per qualche ora in campo. Non siete convinti?
Facciamo due conti, confrontando sci e golf. Vero: per giocare a golf bisogna essere per forza tesserati e l'associazione alla Federazione Italiana Golf costa 60 euro l'anno; bisogna anche essere iscritti a un circolo - a eccezione dei neofiti che possono usufruire del cosiddetto «tesseramento libero» - e in alcuni casi la quota per l'iscrizione ai club più blasonati può andare dai 1000 ai 4000 euro (il 46% dei circoli si attesta sui 1500 euro/anno), sconti e riduzioni a parte. In Italia, poi, si sta diffondendo sempre più la realtà dei campi pratica e promozionali, adatti soprattutto a chi ama provare percorsi nuovi, con quote dai 100 ai 400 euro. Giocare in circoli di cui non si è soci costa in media tra i 30 e i 70 euro nei giorni feriali e tra i 30 e i 90 nei festivi. Per giocare, servono certamente dei bastoni: un set completo può andare dai 300 ai 2000 euro; infine, un’ora di golf con maestro può costare dalle 40 alle 60 euro (di più se volete anche l'analisi al computer dello swing), anche se spesso i golfisti prediligono lezioni collettive o, se individuali, di soli 30 minuti. Numerose le promozioni e i pacchetti, soprattutto per neofiti.
Veniamo allo sci. Lo skipass costa sui 35 euro per persona al giorno, con ovvie oscillazioni a seconda della stagione e delle località. Sci, scarponi e attacchi possono costare dai 400 ai 1500 euro ma molto importante ad alta quota è anche l'abbigliamento: una tuta da sci è difficile da trovare a meno di 100 euro e quelle più tecniche arrivano anche a 1500 euro, senza contare guanti, cappello e occhiali protettivi e, per gli under 14, il caschetto obbligatorio per legge. Una lezione di sci tête à tête con maestro federale, infine, vi costerà dai 26 ai 60 euro. Insomma: non perdetevi l'emozione di 18 buche solo perché vi hanno detto che costa tanto: mandare la pallina in buca - o almeno provarci - non ha davvero prezzo.