Diciotto giovani a lezione di cinema da registi, produttori e tanti altri esperti

Cinecampus, ovvero quattro giorni di lezioni dedicate alla formazione dei nuovi talenti del cinematografo con master class tenute da registi, produttori, sceneggiatori, direttori della fotografia, esperti dell’animazione digitale e del pitching, cioè l’arte di saper vendere il proprio progetto sul mercato. Succederà da domani, 24 ottobre, fino al 27, quindi nel bel mezzo del Festival Internazionale del Film di Roma in collaborazione con The Business Street, cioè la sezione della kermesse capitolina dedicata all’industria e al mercato.
La nuova iniziativa, dedicata a implementare l’area di formazione professionale del comparto cinematografico, è stata pensata dalla Roma e Lazio Film Commission con il Polo Formativo del Cinema e dell’Audiovisivo e InFWA International Film Workshop Academy in virtù del fatto che nel Lazio - la regione italiana con maggiori possibilità di occupazione nel settore dell’audiovisivo - la domanda di inserimento nel mondo del lavoro cresce, ma gli eventi dedicati alla formazione delle risorse umane non sempre soddisfano le attese.
Trattandosi di valorizzazione dell’indotto e di nuove opportunità d’impresa, l’imperativo quindi è d’obbligo: serve formare delle figure professionali in grado di coniugare la capacità creativa con il bagaglio di competenze acquisite sui libri o muovendo i primi passi sul set, e strutturare così una maggiore professionalità in quello che probabilmente è il «mestiere» più affascinante del mondo.
Nessuna visione accademica nei quattro giorni di lezione, ma una sorta di bottega rinascimentale in cui i maestri elargiscono competenze ai ragazzi. La formula del «campus», ideata per questo primo appuntamento all’Auditorium Parco della Musica - lezioni di mattina e pratica nel pomeriggio, con attrezzatura dedicata alla realizzazione di un making off - consentirà ai diciotto studenti di età compresa tra i 23 e i 33 anni, selezionati con un bando di concorso, di interagire per un pugno di giorni con i grandi del cinema internazionale. Come Marco Risi o il direttore della fotografia del film italiano candidato al premio Oscar Gomorra Marco Onorato, i quali domani mattina apriranno il ciclo di master class coordinate da Enrico Magrelli. Seguiranno le lezioni di celluloide con i registi Carmine Amoroso (Cover Boy), Edgar Reitz (Heimat), Faustro Brizzi (Notte prima degli esami), i produttori Amedeo Pagani (Birdwatchers) e Joana Vincente (Redacted) e il montatore Roberto Perpignani fedelissimo dei fratelli Taviani, di Bertolucci e di Bellocchio.