Dida che papera Nesta e Gattuso soliti mastini

nostro inviato

a Manchester

4 DIDA. Si fa l’autogol, non dà mai l’impressione di esserci (solo una bella parata su Fletcher), polemizza anche col pubblico. Peccato che il Milan gli abbia rinnovato il contratto per altri tre anni, forse per regalargli la pensione.
5,5 ODDO. Un altro che sembra capitato all’Old Trafford per caso. Parte male e poi Ferguson mette Ronaldo sulla sua fascia e finisce ubriaco.
7 NESTA. Dalle sue parti non si passa. Spazza via tutto e tutti. È tornato il bel giocatore di qualche tempo fa.
6,5 MALDINI. Fa tutto bene, si sacrifica, ma il peso degli acciacchi lo costringe ad alzare bandiera bianca dopo 45’.
Dal 1’ st BONERA 5,5. Fa quel che può sugli attacchi arrembanti dei rossi. Rooney gli scappa sempre via, lui lo stende e si fa ammonire.
6 JANKULOVSKI. Spinge bene sulla fascia nel primo tempo, poi pensa più a coprire.
8 GATTUSO. Dargli del guerriero è riduttivo: di più, molto di più. È l’anima del centrocampo rossonero, impossibile superarlo. E il Milan perde molto quando il Ringhio immola un piede al limite della sua area ed è costretto ad andarsene.
Dal 8’ st BROCCHI 5. Si a sfuggire nel finale Rooney che lo castiga.
6,5 PIRLO. Il solito ragioniere in mezzo al campo, tutti i palloni passano dai suoi piedi e sa sempre a chi darli.
7 AMBROSINI. Un altro che non si tira mai indietro. Con Gattuso costruisce una bella gabbia intorno a Ronaldo, poi Scholes lo mette in apprensione.
6,5 SEEDORF. Bel primo tempo, poi nella battaglia sparisce, ma il «professore» non si smarrisce mai.
8 KAKÀ. Vediamo chi gli toglie il Pallone d’oro quest’anno. È lui il re dell’Old Trafford, vince la sfida con Cristiano Ronaldo e fa sognare il Milan. Non ci sono più aggettivi per definirlo e il suo secondo gol è di incredibile bellezza: classe, caparbietà, intelligenza, precisione nel tiro. Che cosa volete di più?
4,5 GILARDINO. Un fantasma, c’era anche lui ma nessuno l’ha visto, soprattutto i compagni. Un fantasma.
Dal 39’ st GOURCUFF sv.
Allenatore ANCELOTTI 6,5. Con un Kakà così può mettergli attorno chiunque e fare risultato. Fortunato? No, bravo.
Arbitro VASSARAS 6,5. Il sosia di Sylvester Stallone non si lascia impressionare dall’urlo dell’Old Trafford e dirige con serenità, senza sbavature.