Dida quanti dubbi Il radar Liverani

LAZIO
PERUZZI 7,5 Sicuro ed efficiente, offre l’assistenza necessaria.
ODDO 6 È il vero lanciatore: 10, 100 lanci da destra per far viaggiare i suoi.
STENDARDO 5,5 In tribuna stampa lo prendono in giro, si arrangia come può per salvarsi.
CRIBARI 6,5 È l’anello forte della coppia centrale e a volte si attacca alle maglie rossonere per limitare i danni.
ZAURI 6 Strepitoso un intervento in scivolata su Kakà che salva la Lazio da un gol fatto.
BONANNI 5. Non si ritrova a destra, è un pesce fuor d’acqua. Dal 1’ st BELLERI 6.
MUDINGAYI 6,5 Deve fare il lavoro sporco, si applica con passione e poi firma il primo tiro della ripresa laziale.
LIVERANI 6,5 Sembra che abbia gli occhi anche dietro, gioca col radar.
MAURI 6 È alla seconda ma deve ancora entrare nel metabolismo della squadra e nel nuovo ruolo di esterno.
ROCCHI 6 Con i rari lanci a disposizione deve scorticare i nervi fragili di Nesta e Kaladze.
DI CANIO 5 Lo cercano con palloni alti e complicati che non sono la sua specialità. Dal 18’ st PANDEV 6
All. D. ROSSI 6,5 Protesta su un pallone restituito lontano: ha ragione.
MILAN
DIDA 6 Tutti gli occhi su di lui. Nel primo tempo esce quasi sicuro, nella ripresa comincia a parare. Non senza seminare dubbi.
STAM 6 Fischi anche per lui, se ne sta nel suo brodo, mette fuori la testa ma non è portato ad attaccare. Dal 34’ st CAFU sv.
NESTA 7 Gli dedicano uno striscione affettuoso: per una volta prova a dirigere l’orchestra.
KALADZE 6,5 Ammonito deve saltare per squalifica la prossima: nel ruolo di centrale comincia a fare qualche lento miglioramento.
SERGINHO 6,5 Se non ci fosse lui a spingere e a proporsi, il gioco risulterebbe asfittico.
GATTUSO 6 È quello che canta e che porta la croce: corre e lotta, non chiedetegli di apparecchiare giocate sopraffine.
PIRLO 5,5 Su punizione, un paio di volte, trova il muro umano della barriera ma il tiro non è più preciso come qualche mese prima.
SEEDORF 6 Non gli lasciano campo e se decide di tirare da fuori si avvicina alla porta minaccioso. Dal 38’ st JANKULOVSKI sv.
KAKÀ 5 È un periodo che gli dice male, vede la porta, tira ma non trova il gol.
SHEVCHENKO 6 In alcune giocate è irritante, ma quando lo pescano con precisione pizzica la traversa e martella Peruzzi.
GILARDINO 5 Sbaglia un gol facile facile nella ripresa ma è più sveglio degli altri.
All. ANCELOTTI 5 Non ci sono grandi rimproveri da muovergli.
Arbitro SACCANI 6 Autorevole quanto basta per dirigere senza magagne.