Dida torna portiere Cafu è un pendolino

6 DIDA. Toglie dubbi a tutti con le prime parate della ripresa. Ha smesso di fare il giocatore di pallavolo.
6,5 CAFU. Il pendolino ha il motore revisionato e si vede. Più attento del solito anche in difesa. Propone tutto quanto fa nei suoi allunghi di fascia. L’intesa con Kakà è una miniera d’oro.
6 JUAN Non è granitico nel difendere ma gran tempismo nei momenti difficili. Decisivo in un paio di interventi nella ripresa.
6,5 LUCIO. Nonostante la lentezza ha un bel senso della posizione. Rimedia a qualche toppata difensiva. Il vero problema sarà quando troverà avversari agili e guizzanti.
5 ROBERTO CARLOS. Tra lui e Cafu sembra ci siano 10 anni di differenza a favore dell’altro. I suoi raids sulla sinistra sono un ricordo del tempo che fu.
6 EMERSON. Deve sentirsi molto solo là in mezzo. Fatica a trovare la misura giusta. Rimedia sempre con la concretezza. Ha bisogno di avere vicino un centrocampista con più personalità e miglior freschezza atletica.
5,5 ZE ROBERTO. Un po’ carta velina. Sembra quasi un centrocampista in prestito, quando invece dovrebbe mostrare un po’ di personalità.
7 KAKÀ. E fu subito golden boy. Dimostra di aver la faccia e il gioco da leader, fa frizzare gli anni e la tecnica.
5,5 ADRIANO. Corre come un dannato. Evita di far lo spocchioso, cede palla a chi di dovere e non prova nemmeno a tirare se non sente l’approvazione dei capi. Guarda caso: ha ritrovato perfino la forma fisica. Alla lunga si perde.
5 RONALDO. Ogni tanto sembra il monumento di se stesso. Gatto di marmo. Si muove poco e quasi mai per far paura. Nemmeno fosse in allenamento e svogliato. Solo un tiro poi esce. Dal 24’ st ROBINHO 5,5. Gran daffare e niente più.
6 RONALDINHO. Guizza e non si risparmia qualche colpo da giocoliere. Per assurdo un po’ monotono nel provare sempre le stesse cose. Infatti non trova concretezza.
ALL. PARREIRA 6. Guida la squadra con il computer. In fondo gli basta Kakà. Per ora. Motore da mettere a punto.