Dieci anni di vintage music per Radio 105

Non c’era modo migliore per festeggiare i dieci anni di Radio 105 Classics. Un locale alla moda in pieno centro, musica anni Settanta-Ottanta in sottofondo. Decine di giovani sotto il gazebo, giacchino scamosciato, jeans griffati, stivali in pelle, tacchi a spillo, in piedi a fare due chiacchiere o seduti ai tavolini all’interno, a bersi un drink e lanciarsi occhiate furtive. Alle pareti, fotografie dei divi anni Settanta, stampe che riprendono le copertine dei dischi, e un poster: «Radio 105 Classics, musica vintage di alta qualità». E qui sta il punto. Perché se non fosse stato per quel serpentone umano che dalla strada proseguiva lungo il marciapiede fino all’ingresso del bar, la serata di ieri, al primo sguardo, poteva sembrare un normalissimo happy hour al Frank, noto locale di viale Vittorio Veneto. A fare la differenza non era la gente, ma l’atmosfera. Una miscela di suoni jazz, ritmi funk e suggestioni afro-brasiliane, che tra un cuba-libre e un vodka-tonic rievocavano - in chiave contemporanea - la club scene degli anni Ottanta: dal modern soul dei club inglesi alla bossa nova delle favelas fino alla disco-music che infuocava i dance-floor d’Oltreoceano. Un cocktail tra artisti e hit che hanno fatto epoca, ma soprattutto un omaggio all’unica radio italiana che da dieci anni trasmette musica vintage 24 ore su 24: «Non proponiamo “revival“, le solite vecchie canzoni nostalgiche che rifilano in discoteca – spiega il direttore artistico Edoardo Hazan -. La nostra è musica selezionatA, rivolta a un pubblico di appassionati che alla radio non ama sentir parlare ma suonare». Soul, dance, disco, house, R&B, un pezzo via l’altro, scanditi da gustosi jingle e dall’inconfondibile voce di dj Feelix, «il nostro Barry White», scherza Hazan. Sono questi gli ingredienti del suo successo – che da dieci anni ne fanno la radio urbana più ascoltata con 122mila contatti al giorno e quasi 700mila alla settimana - e ieri mischiati tra la folla c’erano tutti i suoi protagonisti: dj Feelix, la leggenda dell’etere Gigio D'Ambrosio, dj Master Concertino in console, e il «re» della bossa nova, il brasiliano Ricky DuBra, dj e voce cult del seguitissimo «Rio 40 Graus».