«Dieci milioni per aiutare le aziende in difficoltà»

Non lasciare sole le imprese, favorire l'accesso al credito, erogare finanziamenti utili a fronteggiare la crisi. È ciò che sempre più spesso, dati i tempi, le aziende chiedono e amministrazioni ed associazioni di categoria si impegnano a garantire. Ed è quello che ha fatto anche la Camera di commercio di Milano. L'organismo camerale ha infatti creato un fondo di 10 milioni di euro per quattro anni con l'obiettivo di sostenere le aziende che hanno problemi di liquidità immediata per realizzare attività o investimenti di breve e medio periodo. Il fondo, che potrà attivare finanziamenti bancari per circa 700 milioni di euro, si aggiunge alle garanzie già offerte dai Confidi e porta così al 70% la copertura dei rischi di insolvenza. Oltre alla Camera di commercio, l'iniziativa coinvolge i Confidi di primo e secondo livello, che per l'esperienza e la vicinanza alle imprese sono in grado di offrire supporto al sistema bancario nel processo di erogazione dei finanziamenti. Da parte sua, il sistema bancario regionale, anche grazie a un'intesa con Abi lombarda, assicurerà finanziamenti a tassi e condizioni di favore.
L’iniziativa milanese rientra nel più ampio progetto regionale Confiducia, un fondo di garanzia costituito dalle 12 Camere di Commercio lombarde e da Unioncamere Lombardia, rivolto alle Pmi regionali di tutti i settori economici. Con una dotazione complessiva superiore ai 35 milioni di euro, Confiducia intende garantire flussi di finanziamento dalle banche alle imprese del proprio territorio. All'importo dei fondi stanziati dalle singole Camere provinciali si aggiungono poi 5 milioni per Unioncamere Lombardia, finalizzati ad accrescere l'effetto leva complessivo e a sopperire in via transitoria ad eventuali insufficienti disponibilità di singole Camere provinciali.