Diecimila genoani bloccano l’autostrada

Francesco Gambaro

Alla fine erano diecimila a bloccare il casello di Genova Ovest. Diecimila cuori rossoblù partiti da piazza De Ferrari per manifestare contro la sentenza della Commissione Disciplinare che ha condannato il Genoa alla serie C1. Diecimila e forse qualcuno di più nel momento più nero della storia del club. Piazza De Ferrari 48 giorni dopo è la stessa di quel maledetto 11 giugno: vestita a festa e imbandierata di rossoblù come la notte del ritorno in serie A. Fa un certo effetto rivedere, nell’ora dell’orgoglio e del dolore, i luoghi del trionfo e della gioia. Le stesse facce, le stesse sciarpe, le stesse bandiere. È qui, nella piazza di tante giornate storiche per la tifoseria genoana, che si è dato appuntamento il popolo rossoblù. Migliaia di tifosi, intere famiglie, anziani e bambini, che hanno aderito all’appello lanciato mercoledì scorso dalle quattro anime del tifo genoano, Associazione club genoani, Ottavio Barbieri, Vecchi Orsi, (...)