Diesel incanta con gli ologrammi

Le modelle sono diventate balene, meduse o pesci tropicali, mentre i ragazzi si trasformavano in creature degli abissi che non hanno mai visto nemmeno Jacque Cousteau. Sulla passerella ha sfilato perfino un gigantesco serpente marino fatto di orologi. Era davvero difficile credere ai propri occhi durante l’indimenticabile sfilata Diesel. È comparso persino l’ologramma di Renzo Rosso: mixando le tecnologie virtuali con la realtà, è stato possibile ottenere effetti mai visti prima sulle passerelle.