Diessina disperata «Bruno ci rovini il primo maggio!»

Il candidato dell’Unione sbeffeggiato on line: «Chi rinuncerà oggi alla vacanza per ascoltarti?»

Bruno Ferrante presenta oggi il programma elettorale dell’Unione per il Comune di Milano. Appuntamento nel tardo pomeriggio, con tanto di partecipazione degli «esponenti dei partiti del centrosinistra». Incontro dove l’aspirante sindaco promette tutto e il contrario di tutto: dal registro delle unioni civili al ticket d’ingresso per le auto in centro passando per l’Ici, i progetti Garibaldi-Repubblica e i parcheggi gratis in periferia.
Pacchetto sintetizzato in ventun paginette dal titolo «Vogliamo cambiare Milano» che, attenzione, non è sul sito dell’ex prefetto e che on line è già sbeffeggiato. No, non si tratta della presa in giro di qualche supporter del candidato sindaco del centrodestra Letizia Moratti bensì dei pasdaran diessini di www.onemoreblog.org. «La scelta del giorno e dell'ora (il sabato pomeriggio di un weekend lungo) lascia intendere che Brunetto non abbia piacere di avere tra il pubblico i suoi elettori» chiosano quelli di onemoreblog: «Chi mai rinuncerà a una gita fuoriporta di tre giorni per sentirsi raccontare un programma politico?». Osservazione valida per tutti i milanesi o quasi, escludendo i cronisti pagati per farlo, i pensionati che vorrebbero farsi riprendere dalle telecamere Rai e, naturalmente, i parenti dell’ex inquilino della prefettura.
Riflessione che i curatori del sito accompagnano pure con un filmato della «diessina disperata» che per sessanta secondi si lagna perché costretta da Ferrante «a scegliere tra il ponte lungo e la presentazione del programma, tra la vacanza e l’appuntamento fissato al sabato pre-primo Maggio perché così nessuno poteva esserci». Disperazione per un aspirante sindaco che non ne fa una giusta.