Dal diessino Chiti la prima «avance»

«L'Udc si fermi e potremmo proporgli la desistenza». Forte della precedente uscita di Castagnetti (Margherita) anche il ds Chiti azzarda: «Si potrebbe offrire all'Udc un modo per uscire dalla Cdl, non parlo di cambi di collocazione perché il Paese non ha bisogno di trasformismo. L'Udc dovrebbe avere il coraggio di presentarsi da sola alle elezioni e l'Unione potrebbe costruire non un'alleanza, ma un rapporto che garantisca loro un diritto di tribuna in Parlamento».