Dietro al delitto del Veglione tre clandestini pregiudicati

È passato alle cronache come «il delitto di Capodanno», l’omicidio a coltellate di un tabaccaio di Lodi, all’interno del suo stesso locale, la notte del 31 dicembre. A finire in manette quattro extracomunitari, che dopo il massacro sarebbero andati a passare il veglione in piazza. Di quattro arrestati, solo uno era regolare. Dei tre clandestini, uno aveva anche un decreto di espulsione. Si sono traditi perché hanno tentato di incassare alcuni dei gratta e vinci rubati