Dietro l’angolo c’è soltanto il buio

Aveva appena girato l’angolo per documentare con la sua telecamera un'altra violentissima giornata di scontri a Ramallah, a cinquanta metri dalla piazza principale. Era il 13 marzo 2002, è dietro quell’angolo c’era la sua fine. Raffaele Ciriello viene colpito dalle raffiche di un blindato israeliano, impegnato a rispondere al fuoco di un gruppo di miliziani palestinesi: il tank vede movimento e spara. Raffaele inquadra, è un attimo, fa in tempo a vedere il fumo degli spari. Poi tutto diventa buio.