Dietro ogni lapide una storia da raccontare

Si intitola «Cimiteri. Storie di rimpianti e di follie» (Bruno Mondadori, pagg. 230, euro 18) e il suo autore, Giuseppe Marcenaro, l’ha scritto andando a zonzo per mezzo mondo interessandosi di quello che è un non luogo per eccellenza: il cimitero appunto. A partire da tombe, cappelle e sepolcreti riesce a ricostruire con una narrazione che spazia dal lirico all’ironico un bel pezzo di storia. Personaggi famosi e poi dimenticati, arte della mummificazione, saggezza orientale e atroci delitti, ogni croce, ogni monumento si trasforma nel punto di partenza per un viaggio a ritroso nel tempo. Insomma, i morti non parlano, ma i vivi li stanno a sentire lo stesso.