Difende l’amica da due extracomunitari Ridotto in fin di vita

In fin di vita per aver difeso l’amica. Per aver detto a un gruppetto di extracomunitari di lasciarla in pace, di non infastidirla. Ora Gabriele Missale, 20 anni, è in un lettino della camera di rianimazione del San Martino, appena uscito dalla sala operatoria per un intervento urgente deciso nel cuore della notte. Ancora incapace di ricordare cosa è accaduto tra mercoledì sera e ieri mattina al «Villa Porticciolo» di Rapallo, durante quella che doveva essere una serata di festa. Una notte di inizio estate come tutte le altre, se non fosse stato per quei giovani stranieri.
I carabinieri danno la caccia a due extracomunitari in particolare (...)