Difende l’incasso: commesso ucciso dai banditi

da Trapani

Un giovane di 23 anni è stato ucciso ieri sera in pieno centro a Trapani durante una rapina. La vittima, Antonino Via, è stata ferita mortalmente dopo aver cercato di resistere ai banditi che volevano impossessarsi dell'incasso del negozio per cui lavorava. Il ragazzo era dipendente di «Gea», un negozio di articoli per la casa, e gli era stato affidato all'ora di chiusura l'incasso della giornata. Uscito dall'esercizio, in via Orti, è stato avvicinato da due uomini mentre stava per salire sulla sua auto. I malviventi gli hanno intimato di consegnare il borsello con i soldi ma Antonino Via ha rifiutato e ha cercato di rifugiarsi nella propria auto per fuggire. A questo punto un bandito ha sparato con un revolver centrandolo all’addome. I due rapinatori, secondo una prima ricostruzione, dopo aver sparato sarebbero fuggiti a piedi, dileguandosi nelle strade adiacenti.
Immediata è scattata da parte delle forze dell’ordine una vera e propria caccia all’uomo ma purtroppo dei rapinatori nessuna traccia. Gli investigatori sono a caccia di elementi utili per ricostruire la dinamica dell'omicidio; in quel momento la zona era molto frequentata sia da pedoni sia da chi aveva appena finito di fare shopping.