Difendere o no le cattive maestre?

GIUSTIZIA Vorrei che le pene per reati del genere venissero aumentate di molto

Non si placano le polemiche e lo sgomento provocati da quelle terribili immagini in cui le maestre dell’asilo Cip e Ciop di Pistoia picchiavano i bambini. Ora che anche l’avvocato difensore di una delle donne si ritira, ci si domanda se sia giusto che un avvocato possa ritirarsi davanti all’ipotesi di difendere donne capaci di maltrattamenti bambini. Anna Laura Scuderi ed Elena Pesce, la titolare e la collaboratrice, intanto restano in cella d’isolamento. Un gruppo di genitori ora si chiede perché cinque anni fa, nonostante una loro denuncia, non è stato fatto nulla. «Ci mandavo la mia bimba, racconta una di queste mamme, e l’ho tolta perché lei tornando a casa mi diceva che non voleva più andare all’asilo, perché la maestra le dava da mangiare prendendole le mascelle con le mani e la obbligava con il cucchiaino ad ingoiare. Questo è successo cinque anni fa; io e altre mamme abbiamo sporto denuncia e non so perché nessuno ha mosso un dito».