Il difensore civico sbarca sul web

Il difensore civico di Milano sbarca sul web. Da ieri si possono consultare on line, sul sito del Comune di Milano, le pagine dedicate alla difesa civica. In attesa dell'apertura degli uffici al pubblico, prevista per la fine di aprile 2006, i cittadini potranno inviare via e-mail le loro richieste e informarsi sulle competenze del nuovo «ombudsman» milanese.
«Vogliamo utilizzare questa fase di preparazione verso l'apertura del servizio al pubblico - spiega il difensore civico, Alessandro Barbetta - anche per dare la possibilità ai cittadini, alle associazioni e ai comitati interessati di conoscere questa nuova opportunità che l'amministrazione offre a chi incontra difficoltà nel rapportarsi con gli uffici comunali e con le aziende o con gli enti che il Comune controlla».
Le pagine, consultabili alla voce «Il difensore civico», all’indirizzo www.comune.milano.it, spiegano cosa fa il difensore civico, come opera e quali sono i settori nei quali può intervenire. Al momento si possono inviare richieste via e-mail o via posta alla sede centrale di via Silvio Pellico 1, ma nei prossimi mesi è prevista anche l'apertura, in via sperimentale, nelle sedi decentrate presso i Consigli di zona. Il Difensore civico è un organo di garanzia per tutti i cittadini e viene eletto dal consiglio comunale. Interviene su richiesta dei cittadini, ma anche di propria iniziativa, in presenza di abusi, disfunzioni, carenze e ritardi dell’amministrazione, per tutelare imparzialità, efficienza e correttezza del Comune.