Il difensore della Samp non sarà Costa. Costa troppo

Un mucchio di niente, si dice a Genova. Ma il senso lo ha espresso anche un presidente che al momento si trova a mille chilometri di distanza: Lillo Foti, patron della Reggina. Il riferimento è ovviamente ai contatti di mercato con la Sampdoria e al difensore Andrea Costa, che evidentemente, costa molto di più del previsto, parafrasando anche il nome: «Costa? Più chiacchiere di quel che la Samp ha fatto. Qualche confronto ma nulla di concreto. Costa è in organico: so che Andrea sarebbe felice, come ha dichiarato, di poter restare ancora nel gruppo. Per quanto riguarda Missiroli, lì è un rapporto diverso e credo che resterà».
Da un difensore ad attaccante, Pozzi, che potrebbe partire dopo il lungo faccia a faccia con il tecnico Atzori nei giorni scorsi a Moena. Dietro c'è sempre il Chievo che però lo ha chiesto in prestito, sgravando comunque l'ingaggio di un milione di euro alla Sampdoria. La conferma arriva anche dal diesse dei gialloblu Giovanni Sartori: «Pozzi sarebbe un acquisto sicuramente gradito al tecnico e una buona spalla per Pellissier, non posso negarlo. L'allenatore lo conosce bene, è sempre piaciuto e sono sicuro che in serie A potrebbe dare un contributo importante. Sammarco invece non possiamo dire che sia vicino, ma sarebbe una soluzione gradita».
Da un attaccante ad un altro che invece spera di segnare almeno tanti gol quanti l'anno scorso: «Tutti si attendono altri 20 gol, non è facile - mette le mani avanti Piovaccari - L’importante è portare più punti possibili alla Sampdoria per il nostro obiettivo e poi giocare insieme ad attaccanti di serie A come Pozzi e Maccarone è un onore e uno stimolo, l’obiettivo è cercare di rubargli il posto». Intanto in vista dell'amichevole con l'Hellas Verona allo stadio «Briamasco» di Trento (fischio d'inizio alle ore 17), i botteghini apriranno alle ore 10. Il prezzo dei biglietti è di 10 euro cadauno (ridotto 5 euro per gli under 12).