La difesa di Calisto Tanzi Bank of America sapeva

Si è conclusa la seconda udienza del processo Parmalat: il giudice della prima sezione del tribunale di Milano ha deciso il rinvio al 6 dicembre. Sarà l’occasione per le controrepliche alle parti civili dopo che, durante l’udienza di ieri, diversi imputati hanno presentato le loro eccezioni. In aula la difesa di Luca Sala, ex funzionario di Bank of America, ha chiesto che sia citata come responsabile civile anche Parmalat Finanziaria. Ai giudici, Sala ha ricordato che i fatti addebitati anche ad altri coimputati, come Calisto Tanzi e Fausto Tonna, sono stati commessi nell’ambito dell’attività professionale che questi svolgevano per conto e in rappresentanza della società. Nel corso dell’udienza Giampiero Biancolella, difensore dell’ex patron del gruppo di Collecchio, si è opposto invece alla presenza di Bank of America tra le parti civili. Rispondendo al legale di Tanzi, Gregory Valenti, difensore dell’istituto di credito, ha detto che Bank of America insisterà sulla propria linea.