Differenze Cala la tassa sul carburante in tutto il mondo. Meno che in Italia

Il prezzo del carburante cala per tutti, anzi, precipita, ma non per le compagnie aeree italiane. Alitalia e Air One, si guardano bene dal rivedere i sovraprezzi caricati sui biglietti quando il carburante era carissmo. E sì che i concorrenti europei si sono già mossi: Air France, Lufthansa, British Airways, Sas, Austrian, Swiss, Virgin Blue hanno annunciato ribassi fin da settembre. Stesso discorso per le compagnie asiatiche: Qantas, Singapore Airlines, Cathay, Jal, Ana, solo per citarne alcune. Le low cost non hanno mai applicato questi sovrapprezzi. I tagli possono essere simbolici, 2 euro a tratta per i voli domestici, 14-85 euro su quelli intercontinentali, ma danno un segnale importante ai viaggiatori in tempi di crisi. E ulteriori riduzioni sono previste, ovunque, ma non in Italia. Le compagnie di casa dicono che questo avviene a causa della diversa struttura dei costi e del mercato. Se lo dicono loro…