Diliberto manda in pensione Fassino

Sulla Finanziaria il governo è sempre più spaccato e ieri è stata la volta di un duro scontro tra il segretario dei Comunisti italiani Diliberto e quello dei Ds Fassino. A quest’ultimo, che aveva chiesto riforme profonde nella manovra, Diliberto ha risposto duramente: «Le cose che ha proposto, ad iniziare dall'aumento dell'età pensionabile, sono l'opposto di quanto c'è scritto nel programma di governo del centrosinistra; e quindi sono irricevibili». Tutto questo mentre la Bce avverte Prodi che il risanamento dei conti deve cominciare subito, proprio cominciando dalla riforma del settore previdenziale.