Il diluvio che ha colpito l'Italia agli inizi di maggio ha modificato i programmi del Challenge. Sospesa la gara all'Ambrosiano. Dimezzata la prova di Lignano Il temporale frena la corsa del Corporate

Il “tempo da lupi” che ha inzuppato l’Italia nella prima settimana di maggio ha lasciato il segno anche sul calendario del Corporate Golf Challenge, interferendo pesantemente sulle gare dell’Ambrosiano, in provincia di Milano, e Lignano in quel di Udine.
Il 4 maggio è stata la volta di Lignano. Il bel percorso, a due passi dal mare, ha dovuto fare i conti con l’acqua che ha accompagnato i giocatori per tutta la giornata. Così gli organizzatori sono stati costretti a chiudere la gara al passaggio di tutti i giocatori sulle prime nove buche, anche se più di un team aveva già concluso le 18 buche.
Ernesto Dan di BankAmericard, presente in premiazione, da sportivo ex rugbista, ha commentato in tutta sincerità: «Se avevo qualche pregiudizio nei confronti del golf come sport, ho decisamente cambiato idea, vedendo con quale spirito nonostante il tempaccio nessuna delle 30 squadre in gara si sia ritirata, magari dopo due ore di autostrada sotto il diluvio».
La premiazione ha visto salire sul gradino più alto del podio una squadra storica del circuito, Hotel Bogliaco con 41 punti, seguita nel lordo da Tm Costruzioni con 35. Premi e qualifica per Daldoss Elevetronic, Zetaeffe e Sartiglia Travel, essendo la prima classificata già qualificata per le semifinali.
Ancora peggiore il cima all’Ambrosiano. La gara milanese è stata annullata causa impraticabilità del campo. Il fitto calendario di prove ancora da disputare, con ben sei appuntamenti in Lombardia, consentirà il recupero.