Dimesso il bambino lasciato al «baby-box»

È stato dimesso ieri dal Policlinico Casilino di Roma Stefano, il bambino di tre mesi lasciato nel «baby box» dell’ospedale il 24 febbraio scorso. A mezzogiorno ha lasciato il presidio ospedaliero della Asl Roma B in buona salute ed è stato affidato ai Servizi sociali del Comune di Roma. «Il lieto fine della vicenda di Stefano - ha detto l’assessore alla Sanità della Regione, Augusto Battaglia - conferma che i “baby box” possono rappresentare un efficace aiuto alle donne che vivono la maternità con difficoltà. «Per questo intendiamo estendere la sperimentazione alle altre strutture del Lazio».