Dimmi chi sei e con chi parti: un'app ti dice come fare la valigia

Su www.maraska.it basta compilare il format, cliccare il tasto magico «prepara bagaglio» et voilà: la lista completa dagli abiti al passaporto senza scordare il regalo di ospitalità

Dimmi chi sei... dove vai, con chi, quando parti, per quanto ti fermi, dove dormi, come ti muovi, che bagaglio ti porti dietro, che tipo di viaggio hai in mente... e ti dirò cosa mettere in valigia. Passo per passo, capo dopo capo. Dal passaporto al regalo di ospitalità. Dal costume al kway. Dal dentifricio alle infradito. Un sogno? No, un sito - www.maraska.it - che ti prepara il bagaglio perfetto in meno di un minuto. Uno scherzo? No, una risorsa da non trascurare per placare con pochi clic drammi e tensioni che scattano ogni volta alla vigilia dell'agognata partenza estiva. Il meccanismo è di una semplicità disarmante. Si accede al sito, compila il questionario, seleziona il comando magico «prepara bagaglio» ed ecco la lista personalizzata di vestiti, accessori, documenti e tutto l'occorrente da portare via. Con tanto di quantità precise, tipo: 7 magliette, 2 golf e 1 giacchino. Il questionario, come l'elenco, è scritto in italiano, e il sito è gratuito. Il binomio «made in Italy a costo zero» si trova anche su www.invaligia.com, dove l'obiettivo è lo stesso, ma cambiano i criteri. Perché la lista su misura lascia il posto a elenchi più generali che, categoria per categoria, dai medicinali all'equipaggiamento per fare trekking, funzionano come guida nel recuperare tutto il necessario da incastrare poi in valigia. Questi elenchi sono completi, non tengono conto della durata del viaggio, ma della tipologia di vacanza che aspetta, se al mare, in montagna, in moto, con bambini o amici a quattro zampe. Molto utile è la serie di «indispensabili», che raccoglie le priorità da non scordare a casa, come documenti e voucher, e di promemoria sul sito «prima di partire» - da passare in rassegna prima di dirigersi all'aeroporto, in stazione o garage ed entrare in modalità «chiuso per ferie». Per esempio ricorda di spegnere lo scaldabagno, controllare il gas, buttare la spazzatura, di sbrigare, insomma, tutte le faccende domestiche del caso. A metà strada tra il primo e il secondo sito si inserisce www.travelschecklist.com che, come pro ha il fatto di mettere online le liste delle valigie condivise dagli utenti-viaggiatori. Selezionando quelle che si avvicinano di più alla nostra vacanza, in base alla destinazione o al target, tipo «estate in barca in Grecia» o «giovane coppia in tour negli Stati Uniti», si possono prendere spunti utili. Tradotto: scopiazzare. In più mette a disposizione un convertitore di valute, la mappa del luogo e altri «tips» niente male. Come contro ha, invece, il fatto di essere in inglese, il che può rallentare il da farsi. Non solo la Rete, ma anche il telefono aiuta a fare i bagagli. Ci sono un'infinità di app pensate apposta, gratis o a pagamento (pochi euro ad andar male). Dopo test incrociati, nella nostra hit list anti-ansia-da-valigia entra PackPoint. È l'app ideale se non si sa da che parte cominciare. Perché suggerisce cosa infilare nella borsa a seconda della meta, delle ambizioni vacanziere, della durata del viaggio e pure del meteo. Esatto: verifica il clima previsto nella destinazione scelta e prepara la lista adatta. PackingPro, invece, crea la lista sulla base delle indicazioni di base e permette di aggiungere o eliminare delle voci a scelta, da spuntare man mano che i capi passano dall'armadio al letto, alla valigia. E poi ci sono Checklist+, che ha come punto di forza la semplicità della grafica, quindi l'uso intuitivo, e Preso tutto?! Un nome, un programma.

Commenti

titina

Dom, 16/07/2017 - 13:17

A che serve? Preferirei un'app che mi facesse la valigia.