La Del Din sogna uno sparo nel fumo

A San Marino, la speranza è l’ultima a morire. Perché in questo staterello che sorge sul monte Titano, fra l’Emilia Romagna e le Marche, sono già stati ben abituati dalle vittorie del motociclista Manuel Poggiali. E adesso vogliono anche una medaglia olimpica. Tutte le speranze sanmarinesi sono riposte nella tiratrice al volo Daniela Del Din, attuale numero 3 al mondo. Un’ascesa che sembra inarrestabile, nonostante sei anni fa Daniela avesse deciso di smettere per dedicarsi alla famiglia: «Ma alla fine la mia passione per il tiro è prevalsa». Ai campionati del mondo di Nicosia e nella tappa finale di Coppa del Mondo di Belgrado Daniela chiuse rispettivamente al terzo e al secondo posto con punteggi che alle Olimpiadi di Sydney e a quelle di Atene avrebbero significato una medaglia sicura. Tra pochi giorni la prova del nove, per cercare regalare la prima gioia ai nostri «vicini» nello smog di Pechino. Ma Daniela si schermisce: «Quando mi sono qualificata, è stato come toccare il cielo con un dito: per me, i Giochi Olimpici restano comunque un sogno».