Dini: sono solo dilettanti

«Io e mia moglie spiati? Guardi ci siamo proprio messi a ridere». Lo ha dichiarato Lamberto Dini, ex presidente del Consiglio e oggi presidente della commissione Esteri del Senato. «L’impressione immediata - continua - è stata quella di un gruppo di dilettanti, senza nessun disegno, e nessuna mano occulta. Cosa vuole che si scopra andando a vedere una dichiarazione dei redditi». Poi Dini avverte: «Attenzione, la preoccupazione - avverte Dini - c’è, e riguarda le intercettazioni del caso Telecom, e i servizi segreti deviati: minano le libertà individuali e dunque le fondamenta della democrazia».