Per DinosAuro un’impresa «d’altri tempi»

Il ritorno del DinosAuro. Non potendo sonnecchiare nella pancia del gruppo, perché solo il gruppo riuscirebbe a sonnecchiare nella sua, Bulbarelli è costretto continuamente ad attaccare. A Cittadella s’inventa l’impresa d’altri tempi. Tempi sbalestrati. Con faccione di circostanza, interrompe il «Processo» per annunciare che diversi big di classifica pagano con 1 minuto e 13 secondi la spaccatura del plotone a pochi chilometri dal traguardo. Non sarebbe una notizia da poco: potrebbe decidere il Giro. Subito si apre il dibattito: sul palco Rai se ne sentono di tutti i colori. Peccato soltanto che il terremoto in classifica sia frutto di un clamoroso errore dell’obnubilato DinosAuro: il ritardo dei big non è di 1'13'', ma di 13 secondi. Marino Bartoletti prova a buttarla lì: «Hanno cancellato un minuto con decisione politica». Cerca il giallo. Ma alla base del caso Bulbarelli c'è solo del bianco. Frizzante, con abbondante soppressa.