La Diocesi: «Il nostro fondo ha già aiutato 4mila famiglie»

Il fondo della Curia di Milano ha già aiutato 4mila famiglie. Lo ha annunciato ieri l’arcivescovo di Milano Dionigi Tettamanzi, rivolgendo un nuovo monito alle istituzioni: «Aiutino di più le famiglie: non bastano i progetti e le dichiarazioni, servono interventi concreti e tempestivi».
«Due anni fa - ha detto il cardinale - ho avviato il percorso che ha portato alla realizzazione del Fondo Famiglia-lavoro, che sta sostenendo 4mila famiglie, metà delle quali di origini immigrate. Chi ha i mezzi economici sia generoso, contribuisca al Fondo. Ma ciò non basta: l’azione della Chiesa non si può sostituire a quella delle istituzioni. Lo Stato, in tutte le sue articolazioni territoriali, faccia la propria parte, intervenendo efficacemente a favore delle famiglie, specialmente delle più povere».
Per le famiglie immigrate, uno dei problemi sono «i troppi intoppi burocratici che frenano e rendono difficile il percorso di riunificazione delle famiglie». Secondo il cardinale, infatti, manca «una decisa volontà di offrire i giusti mezzi per ricostruire le unità familiari lacerate dall’emigrazione».