Diocesi rifiuta 5 milioni di fondi

Trento. La diocesi di Trento non accetta i 5 milioni di euro che il senatore Ivo Tarolli voleva fossero inseriti nella Finanziaria
per realizzare a Trento un centro di dialogo interreligioso. La parola definitiva
è venuta ieri sera dal Consiglio presbiterale, sorta di parlamentino della diocesi, formato da 40 sacerdoti in rappresentanza di tutto il clero. La questione era venuta alla luce in seguito a un commento del direttore del settimanale diocesano «Vita Trentina» che parlava di «soldi non richiesti», che destano «sconcerto e imbarazzo nei credenti».