Diossina, sequestrate tutte le partite di carne

Rintracciate e sequestrate
in poche ore tutte le partite di carne suina provenienti
dall’Irlanda. Sono 90 in tutto, una in più rispetto a quelle
segnalate dall'Ue. Martini: "Tutto ora è sotto controllo"

Roma - Il sottosegertario alla Salute, Francesca Martini, ha annunciato che "sono state rintracciate e sequestrate in pochissime ore tutte le partite di carne suina provenienti dall’Irlanda, novanta in tutto, una in più rispetto a quelle segnalate dalla Commissione Europea".

I controlli del ministero A margine di una conferenza stampa alla Camera Martini ha sottolineato rispetto alla vicenda della diossina nella carne irlandese che "tutto ora è quindi sotto controllo del ministero della Salute: già dal primo giorno, per precauzione - ha ricordato - avevamo controllato anche tutte le partite di carne alle frontiere e in Italia a campione. In questo modo abbiamo fornito a tutti i cittadini la possibilità di mangiare in sicurezza anche la carne bovina". Sul fronte della carne bovina, Martini ha ricordato che "già dallo scorso 8 dicembre abbiamo avuto contatti con la Commissione europea che evidenziava come mangimi contaminati potessero aver interessato anche dei bovini: per questo, autonomamente, abbiamo controllato tutte le partite di quella carne alle frontiere e fatto controlli a campione in Italia". "Da tempo propongo un’etichettatura per tutte le carni in Europa, comprese le bovine: faccio ancora appello ai produttori italiani di carni suine fresche - ha proseguito il sottosegretario - affinchè si autotutelino specificando sulle loro etichette che le carni sono prodotte in Italia".