Dipietrino inciampa nel voto a Bertolaso e poi si autosospende

A Popoli, piccolo comune in provincia di Pescara, l’assessore dell’Itala dei valori Valdo Lerza, ignorando l’opinione del partito nazionale, vota a favore della cittadinanza onoraria a Guido Bertolaso e poi si lascia immortalare con lui in una foto. Non l’avesse mai fatto. Su Facebook si scatena il finimondo. L’Idv della provincia di Viterbo protesta e fa sapere che i loro punti di riferimento sono altri, e cioè Luigi De Magistris e Sonia Alfano, che s’inserisce nel dibattito per spiegare che «noi non abbiamo niente a che fare con un personaggio del genere (…) oggi stesso chiederò a Di Pietro di estrometterlo dal partito». Non servirà. Lerza si autosospende affermando che in realtà lui era «contrario al conferimento della cittadinanza onoraria a Bertolaso» e che il suo « errore» è stato quello di non aver letto bene il verbale. Quando si dice una svista.