Diplomazia su quattro ruote, Maserati conquista Madrid

Per la nuova Gran Turismo domani passerella all’ambasciata italiana in Spagna

Modena - Dopo il debutto al Salone dell’Auto di Ginevra, in marzo, la Maserati Gran Turismo è in queste ultime settimane al centro dell’attenzione degli spagnoli. Ammirata poche settimane fa al Salone di Barcellona, il nuovo gioiello della Casa del Tridente sarà protagonista di una presentazione nella cornice dell’Ambasciata d’Italia, considerata una residenza di particolare fascino.

«Come tante nostre ambasciate nel mondo anche quella di Madrid è diventata una vetrina d'eccezione per il “made in Italy”- racconta al Giornale l’ambasciatore italiano a Madrid Pasquale Terracciano, decisamente orgoglioso ed emozionato per l’evento di mercoledì.- Io, a differenza di molti colleghi, ho la fortuna di poter disporre di un palazzo e di un giardino che in molti a Madrid considerano fra i più belli della città. È quindi un asset perfetto per favorire la penetrazione dei nostri prodotti sul mercato spagnolo».

Non tutti i marchi, però, possono essere ospitati in questo luogo perché, sottolinea l'ambasciatore, «ci siamo dati una regola ferrea: non importano le dimensioni dell'azienda, ciò che conta è che questa rappresenti l'eccellenza nel suo settore». E che il made in Italy in terra iberica funzioni lo conferma la bilancia commerciale degli scambi fra Italia e Spagna che vede il nostro Paese in forte avanzo. L’ambasciatore Terracciano cita poi una recente frase di Luca di Montezemolo ripresa da El Pais: «L’Italia continua a rappresentare uno stile e questo in un Paese in forte espansione come la Spagna piace».

Tutto, dunque, procede nella residenza diplomatica dove sono attesi per domani sera centinaia di invitati selezionati tra la Madrid che conta e fra questi anche l’ambasciatore degli Stati Uniti che è già diventato un cliente Maserati: l’ambasciatore Terracciano l’ha convinto, prima dell’evento, a ordinare una nuova Gran Turismo. Per una volta non sarà comunque il calibro dei partecipanti a dare prestigio all'evento, perché la nuova e tanto attesa Gt di Modena è una di quelle rare automobili che rubano letteralmente la scena. Non c'è nemmeno bisogno di guidarla per esserne incantati, bastano le forme, firmate da Pininfarina, che riallaccia con la Maserati una collaborazione iniziata oltre mezzo secolo fa, con le prime Gt e poi per lungo tempo interrotta. Un rapporto che sembra sotto il più positivo dei segni, visto che il responsabile del progetto all’interno della carrozzeria piemontese, ha dichiarato che la Gran Turismo è sicuramente l'automobile più bella che abbia mai disegnato.

Mossa da un poderoso propulsore V8, 4.2 l di cilindrata, la Gran Turismo vanta una potenza massima di 405 cv e un allestimento dove il carattere sportivo si stempera nel lusso puro, quello già sperimentato con grande successo sulla Maserati Quattroporte. In linea con questa esclusiva fascia di mercato è il prezzo, fissato a 114.340 euro, iva inclusa.

Anche Roberto Ronchi, Amministratore Delegato di Maserati Spa, è molto positivo riguardo all’evento madrileno: «Quello spagnolo è uno dei mercati europei che stanno diventando sempre più importanti per Maserati. Nel 2007, in Spagna, grazie anche all’arrivo della nuova Gran Turismo, supereremo quota cento vetture consegnate, con un sensibile incremento rispetto all'anno precedente. Dal momento del debutto di Ginevra - continua Ronchi, la Gt ha registrato ovunque un grandissimo successo di critica e di pubblico. In queste settimane la stiamo presentando nelle maggiori città europee con un vero e proprio tour che, partito da Roma e da Milano, toccherà, dopo Madrid, Parigi, Londra, Monaco di Baviera e Berlino». E poi, finalmente, la strada, l'ambiente preferito di ogni Maserati.