Con Direct Line risparmi del 30% sulla polizza auto

L’assicurazione diretta è sempre più una realtà. Ridotti in media di 10 giorni anche i tempi di liquidazione

L’unione fa la forza. Specialmente se a unirsi sono marchi di prestigio con una solida struttura di livello internazionale. Direct Line, la società del gruppo Royal Bank of Scotland, specializzata nelle assicurazioni dirette, via telefono e Internet, ha infatti stretto partnership istituti di credito e nomi della grande distribuzione e dei servizi, per far crescere il proprio giro di affari.
Solo nel 2006 il numero delle polizze Direct Line sottoscritte da clienti di partner sono cresciute del 60 per cento. Dice il direttore generale Andrea Pezzi: «Il nostro modello di business del canale diretto è ottimamente applicabile agli accordi di partnership. Ci inseriamo in un mercato già saturo quindi dobbiamo trovare delle strategie efficaci per sottrarre clienti ai nostri concorrenti. Attraverso i nostri partner riusciamo ad arrivare a un nuovo bacino di utenti. La nostra struttura snella, senza agenti né filiali, ci consente di arrivare ovunque pur mantenendo una centralizzazione organizzativa. Non avendo agenti non corriamo il pericolo del conflitto di interessi quando le nostre polizze vengono proposte dai dipendenti dei nostri partner». Direct Line ha portato in Italia così non solo la polizza diretta ma anche un nuovo modo di fidelizzare il cliente, dedicandogli un servizio personalizzato ed esclusivo. Infatti, oltre a risparmiare circa il 30% sulla polizza auto e tagliare i tempi nella liquidazione del sinistro (mediamente 10 giorni in meno rispetto alle altre compagnie, secondo i dati Ania), come tutti i clienti Direct Line, può usufruire di vantaggi particolari, sia nella modalità di relazione sia nelle offerte. I clienti di Veneto Banca, uno dei partner di Direct Line, possono rivolgersi direttamente alla propria filiale per farsi fare un preventivo e acquistare la polizza, uscendo dalla banca già con la copertura assicurativa. I clienti Fineco Bank, altro partner di Direct Line, possono stipulare la polizza cliccando sulla sezione dedicata del portale usufruendo così di vantaggi aggiuntivi come la rateizzazione del pagamento a tasso zero. Stesso benefit per i clienti Agos e BNL, entrambi «alleati» del famoso Telefono Rosso. Anche Shell ed Esselunga hanno aderito all’accordo di collaborazione e chi acquista le polizze Direct Line e fa la raccolta i punti di fidelizzazione con questi marchi, arriva più velocemente alla soglia premio perché la spesa per la polizza viene trasformata in punti validi. «Sia le banche tradizionali sia quelle on-line possono avere diversi vantaggi ad accendere partnership con noi - conclude Pezzi -: l’assicurazione auto è un prodotto obbligatorio con un bacino di circa 33 milioni di utenti e offrire una copertura conveniente con un servizio adeguato può costituire un asset per tutti gli istitutivi credito. Con loro condividiamo la strategia distributiva e di fidelizzazione e naturalmente anche i profitti».