Direttivo rinviato all’11 luglio

Bpm

Terzo rinvio per il consiglio direttivo dell’associazione dei dipendenti-soci Bpm che dovrà fare il punto della situazione dopo lo stop alla fusione con Bper. Previsto inizialmente per mercoledì 27 giugno, era stato rinviato prima a lunedì e poi a ieri. La nuova data, secondo quanto risulta all’agenzia Radiocor, è mercoledì 11 luglio. L’intenzione dei dipendenti-soci, spiega una fonte sindacale, è «far calmare le acque sulla vicenda». Per la Banca Popolare di Milano questi sono giorni d’attesa. Il presidente Roberto Mazzotta è in vacanza, mentre molti consiglieri di amministrazione, spiega una fonte interna a Piazza Meda, «aspettano di capire cosa vogliono fare sindacati e dipendenti-soci, e quali sono le intenzioni dello stesso presidente».