Il direttore generale della Asl 3 va «a rapporto» nella sede del Pd

(...)indignati - dicono annunciando un’interrogazione a Burlando - è gravissimo che il direttore generale dell’Asl 3, Renata Canini, decida delle sorti dell'Evangelico e più in generale della sanità ligure, ad un incontro del Partito Democratico insieme all'assessore Montaldo». Così ieri mattina Rosso ha presentato l’interrogazione, sottoscritta anche da Roberto Bagnasco per denunciare l’intervento alla riunione del Pd durante il quale è stata affrontata la delicata questione del trasferimento dell'Evangelico a Voltri. Nell'incontro sono emerse novità e anche qualche scontro sull'operazione. «La sede del Pd non ci sembra il luogo deputato per decidere ed annunciare novità su accorpamenti, trasferimenti e altre questioni che riguardano la salute di tutti i liguri - dicono Rosso e Bagnasco - La Canini rappresenta una Asl che è patrimonio di tutti e deve occuparsi della salute di tutti i genovesi, senza distinzione politica». Continuano i due consiglieri: «Troviamo questo fatto gravissimo, da sanzionare. Stiamo infatti verificando, se questo suo comportamento rientri o meno nella legalità».