Dirigente Cgil aggredito da estremisti di destra

La Segreteria della Cgil esprime &quot;la propria piena solidarietà alla Camera del Lavoro di Milano oggetto, nella giornata di oggi, di un'aggressione violenta e condanna un`azione di stampo squadrista tesa a provocare e ad attaccare la nostra organizzazione&quot;<br />

Milano - La Segreteria della Cgil esprime «la propria piena solidarietà alla Camera del Lavoro di Milano oggetto, nella giornata di oggi, di un'aggressione violenta e condanna un`azione di stampo squadrista tesa a provocare e ad attaccare la nostra organizzazione". In una nota, corso d’Italia afferma che "non ci sono altri termini per definire l`aggressione messa in campo verso le ore 12 da una decina di individui che, sul piazzale della Camera del lavoro, hanno iniziato a distribuire materiale contro il sindacato e che hanno dato vita ad uno scontro fisico nel corso del quale è stato ferito un dirigente della Cgil milanese al quale auguriamo di rimettersi quanto prima". "E` intollerabile il clima di violenza che sta crescendo a Milano - aggiunge il comunicato - così come in altre città, una situazione che pare rappresentare l`inaccettabile reazione ai risultati delle recenti amministrative. Alle forze dell`ordine chiediamo di continuare a svolgere il loro indispensabile ruolo, ai prefetti di chiudere le sedi dei movimenti neofascisti, alla magistratura di perseguire tutte le azioni violente e discriminatorie. Per quanto ci riguarda non tollereremo mai alcun tipo di provocazione davanti alle nostre sedi che sono luogo di incontro di lavoratori".