"Il diritto a vestirsi sexy finisce a 47 anni"

Per le inglesi, le donne di una certa età dovrebbero darsi una regolata:
in spiaggia solo col costume intero. E niente minigonna, capelli con le
extension, tacchi a spillo e push up. Al bando pure tatuaggi e piercing

«Attenzione! Attenzione! Annuncio importante: le signore di una certa età sono pregate di darsi una regolata».
Nessun bagnino lo dirà mai al microfono, ma Dio sa quanto ce ne sarebbe bisogno. Perché, con l’avvicinarsi della nuova stagione balneare, le «avvenenti» carampane di «lido-buzzicone» (ce n’è almeno uno su ogni spiaggia...) sono già pronte per sfoderare il meglio del repertorio estate-2011.

Che poi, più o meno, è uguale a quello delle stagioni precedenti: inclementi bikini a svelare corpi che un tempo lontano conobbero (forse) momenti di gloria; orecchini modello-lampadario a incorniciare volti sbiancati dalla crema anti-scottatura; enormi cappellini in paglia a proteggere dai raggi del sole la cofana appena phonata ; zatteroni con tacchi a spillo ideali per passeggiare sulla sabbia; bigiotteria varia (meglio se assai vistosa) ottima per valorizzare silhouette e tintarella; occhialoni scuri finto-hollywoodiani da tenere anche quando ci si tuffa in mare; e via truzzando, come in un ininterrotto concorso Cafonal on the beach.
Ma il «drammatico» problema delle plus-quarantenni che si vestono come teenager, purtroppo, non è limitato solo all’area compresa tra bagnasciuga e ombrellone, ma tracima in qualsiasi contesto ambientale: quindi, eccoci ad «ammirare», all’ora dell’aperitivo o del gelato, mature signore in minigonna; donne attempate con le extension; femmine di mezz’età (e oltre) con i tacchi a spillo. Per non parlare di anacronistici (considerata la data di nascita delle stagionat-model) sfoggio di reggiseni a balconcino, fuson supersexy, hot pant, jeans strappati e canotte in stile «miss maglietta bagnata».

Ma ora a fare un po’ d’ordine arriva dall’Inghilterra un sondaggio (condivisibilissimo) che decreta quanto segue: «Per le over 47 anni non è più tempo né di bikini né di abbigliamento giovanilistico con venature osé». Un verdetto di cui farebbero bene a tener conto anche molte pseudo femme fatale di casa nostra che, nella vana illusione di essere ancora «strafiche», si lanciano in mise decisamente tragicomiche. Qualche nome? Da Alba Parietti a Lory Del Santo; da Simona Ventura a Mara Venier. Elenco che però potrebbe essere più lungo e riguardare anche molti maschietti e non pochi appartenenti al genere «misto». Ma torniamo al rilevamento inglese condotto tra donne (2.000 per l’esattezza) tra i 18 e i 65 anni per conto di Diet Chief. Ne emerge che il 44 per cento delle interpellate, poco meno della metà, si preoccupa un giorno si e uno no di essersi messa addosso qualcosa che non è più adatto alla sua età. Ma non è solo il bikini che le suddite di Sua Maestà giudicano saggio abbandonare nel dubbio di esser giudicate troppo vecchie per indossarlo in spiaggia.

A 51 anni, secondo il sondaggio, sarebbe meglio che lasciare nella scarpiera anche i tacchi alti; mentre, già dopo i 35, con buona pace delle «Gilr Sex and the City» la minigonna non dovrebbe più uscire dall’armadio. Al bando, ovviamente, anche tatuaggi, piercing e roba del genere. Per l’inflessibile campione del sondaggio inglese 45 anni è il «limite ultimo» anche per mettersi gli stivali Ugg (quelli con l’imbottitura da moonboot dentro e la pelle fuori): calzatura già ridicola ai piedi di una giovanissima, figuriamoci alle estremità di una che potrebbe essere sua mamma o, peggio, sua nonna.
Lo stesso vale per i leggings (calzamaglie che, da sempre, hanno sugli uomini un immediato effetto azzera-libidine) e i capelli lunghi alla Kate Middleton: «A 53 anni è ora farli tagliare», decreta il sondaggio. E 61 anni addio perfino al costume intero, insomma niente mare e solo gite in montagna. Ben coperte, s’intende.

Ma c’è sempre una speranza. La metà delle interpellate ha infatti ammesso che «una donna sui 50 o i 60, se è snella, in buona salute e attraente, probabilmente si può ancora permettere tutto». Una buona notizia per Madonna (52 anni) o Jerry Hall, l’ex moglie di Mick Jagger che ancora se la tirano come se avessero 30 anni in meno. Standing ovation infine per Hellen Mirren, la 65enne attrice premio Oscar per «The Queen», che l’anno scorso è andata al mare indossando un due pezzi rosso.