Dirottano il volo per andare alla partita

Pur di vedere la partita dei loro beniamini, hanno dirottato l’aereo sul quale stavano viaggiando. I tifosi del Gambia, la cui nazionale under 17 è la rivelazione dei mondiali di categoria in Perù, hanno creato un nuovo precedente nel rapporto tra calcio e tifosi. A bordo di un volo charter partito in clamoroso ritardo e noleggiato dal presidente del Paese africano, se fossero atterrati come previsto nella capitale Lima si sarebbero persi il match contro il Qatar. D’accordo con i 289 passeggeri, i piloti hanno quindi comunicato alla torre di controllo che mancava carburante, chiedendo l’autorizzazione per un atterraggio all’aeroporto di Piura, 550 km più a nord. Guarda caso dove si giocava la partita. L’atterraggio è andato liscio, pure troppo. I pompieri accorsi allo scalo si sono trovati di fronte tifosi festanti che si sono diretti subito allo stadio, dove due ore dopo i ragazzi del Gambia hanno battuto 3-1 i pari età mediorientali, per l’euforia di un Paese intero: il Gambia, che già aveva battuto il Brasile, si è così qualificato matematicamente alla fase finale del torneo. Tutti contenti, a parte l’ente per l’aviazione peruviano. «È una truffa», si è lamentata una portavoce.