Disabile aggredito e derubato

Un disabile di 35 anni, affetto da gravi deficit motori e invalido al cento per cento, ha subito una aggressione ed è stato rapinato dell’orologio che gli era stato regalato da suo padre, sabato sera intorno alle 20, in via Carropoli, nel quartiere di San Basilio. Ma è riuscito a inchiodare il suo aggressore fornendo, seppure con molte difficolte dovute al suo stato di salute, una descrizione dettagliata ai passanti, accorsi in suo aiuto, e successivamente al fratello. È stato proprio quest’ultimo a denunciare l’episodio agli agenti del commissariato San Basilio. Che grazie all’identikit tracciato dall’invalido, sono riusciti ad arrestare il suo aggressore, P.G., di 33 anni. Nel corso della perquisizione della sua abitazione, i poliziotti hanno trovato oltre all’orologio rubato, dodici grammi di marijuana e un coltello. Esprime la sua solidarietà al disabile, l’assessore alle Politiche sociali del Comune di Roma, Sveva Belviso che dichiara: «Minacciare e aggredire una persona per poi derubarla è già di per sè un fatto grave. Che poi lo si faccia ai danni di una persona con handicap è un atto di una tale viltà e meschinità da suscitare indignazione. Voglio ringraziare le forze dell’ordine e tutte quelle persone che sono immediatamente intervenute per aiutare la vittima dell’aggressione».