Via alla disabilitazione dei servizi sovrapprezzo

Da oggi Telecom Italia inizierà ad introdurre gradualmente, su tutto il territorio nazionale, la disabilitazione permanente delle linee telefoniche di rete fissa per le chiamate verso i cosiddetti servizi a sovrapprezzo e verso le direttrici che possono presentare potenziali rischi per la clientela. Lo comunica Telecom in una nota, precisando che l’iniziativa sarà conclusa il primo ottobre, in linea con quanto stabilito dall’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni. Il servizio sarà attivato in automatico e in maniera gratuita. Si tratta dei numeri che iniziano con 144, 166, 482, 483, 484 e 899 (la numerazione 485xy, utilizzata per i servizi di raccolta fondi a favore di enti non profit è esclusa); i numeri che iniziano con 163 e 164 (esclusi quelli con tassazione forfettaria fino ad 1 euro, Iva inclusa, utilizzati per televoto o per raccolta fondi a scopi benefici); i numeri che iniziano con 892 (esclusi quelli che offrono servizi di informazione); i numeri 412, 41412, 444, 448; i numeri internazionali e satellitari con prezzo superiore ai 35 centesimi alla risposta e/o 3 centesimi al secondo.