Disastro Ferrari Trionfa Hamilton

nostro inviato a Montreal
C’è un pilota prodigio, Lewis Hamilton, che ha vinto il suo primo Gran premio e sorride, e festeggia e alza lo sguardo al cielo per ringraziare il dio delle corse che gli ha regalato la prima vittoria in carriera. Non sa, Lewis, che il trionfo è tutto suo, perché il dio delle corse era impegnato in ben altro: a salvare, a tenere stretto al mondo Robert Kubica, il giovane polacco che corre con la dedica a papa Wojtyla sul casco. È una banalità, è un’ovvietà, ma viene spontaneo pensare che se Robert è uscito quasi indenne dal più brutto incidente degli ultimi anni, forse, c’è anche un motivo che non trova spiegazioni tecniche. Perché alla velocissima curva prima del tornantino, giro 28, Kubica ha perso il controllo della sua Bmw, duecentosessanta all’ora la velocità, la macchina che si impenna (...)