Discesa Defago batte gli austriaci pure a Kitzbuehel Innerhofer, sesto, miglior azzurro. Oggi lo slalom

Dopo la grande paura la Streif ha regalato il grande spettacolo e come a Wengen una settimana fa il più bravo in discesa è stato lo svizzero Didier Defago, che ha rovinato la festa agli austriaci, sul podio con Walchhofer e Kroell. «Vorrei poter dare un po' della mia energia a Daniel Albrecht», ha detto il nuovo re di Kitzbuehel pensando al compagno di squadra caduto giovedì in prova. Le sue condizioni sono stabili, i medici hanno provato a svegliarlo ottenendo reazioni positive, ma preferiscono mantenerlo in coma farmacologico per evitargli dolori.
Anche ieri la Streif ha preteso la sua vittima, con il numero 3 è caduto TJ Lanning e la gara è stata interrotta, per fortuna l'americano ha «solo» problemi a un ginocchio. Caduti senza conseguenze anche tre italiani, Heel, Marsaglia e Penasa: miglior azzurro è stato Innerhofer, ottimo 6° a 52/100 da Defago dopo una discesa coraggiosa, con Thanei 8°.
Stesso risultato, 6° posto, nella discesa femminile di Cortina (vinta da Gisin su Vonn e Paerson) per Wendy Siorpaes, al miglior risultato della carriera.
Oggi a Kitzbuehel si chiude con lo slalom valido anche per la combinata (non ci sarà Rocca, sta male), mentre a Cortina c'è il gigante con Karbon, Moelgg e Gius.

TV: diretta Raitre ore 9.15-12.15 GS donne; 10.15-13.15 SL uomini.