Discoteche lontano dalle case multe anche per i tagliaerba

Nonostante la sua fama di città godereccia e festaiola, Berlino ha regole severissime contro chiasso e schiamazzi. Dopo le 24 i locali pubblici non possono produrre «rumori suscettibili di disturbare la quiete di chi abita nelle vicinanze». Così recita la legge formulata in termini volutamente generici perché mirata a proteggere più la tranquillità dei cittadini che le ragioni degli esercenti. Naturalmente anche a Berlino ci sono le discoteche dove si balla fino alle ore piccole. Ma per aprirle bisogna ottenere una licenza speciale che viene concessa solo dopo che le autorità hanno accertato che il locale si troverà in un luogo dove la sua attività notturna non rovina il sonno di chi abita nei paraggi. E infatti gran parte delle discoteche si trovano a Mitte, un quartiere centralissimo ricco di bar, ristoranti e birrerie, ma poco abitato. Nei quartieri prettamente residenziali, come Grunewald o Steglitz, un locale notturno non verrebbe tollerato. Oltre alle leggi c'è la polizia che difende la quiete dei cittadini. Se qualcuno è disturbato dai rumori abusivi di un locale sottostante, telefona al 110 e in pochi minuti si presentano due poliziotti che mettono le cose a posto. E alla polizia si ricorre non solo in caso di schiamazzi provenienti dalla strada o dai locali notturni, ma anche per questioni meno gravi. Ad esempio se il vicino taglia l'erba la domenica: esercizio vietato perché il tagliaerba fa rumore e la domenica è un giorno dedicato al riposo.